Piani di volo VFR

Moderatori: ardix, renato

Rispondi
ardix
Forum Admin
Messaggi: 1449
Iscritto il: domenica 2 maggio 2004, 23:01
Località: LILE

Piani di volo VFR

Messaggio da ardix » venerdì 30 giugno 2006, 10:26

Ecco alcuni piani di volo che potrebbero andare bene per dei giretti tra gli aeroporti VVT su IVAO... (o VATSIM... contento Renato? :lol:).
Se ho scritto delle cose un po strane correggetemi subito (Cummenda fai vedere il real pilot che c'è in te... :D)

LIMW - LILE
CHATILLON / IVREA / VIVERONE(*)

* Sciegliendo VIVERONE si arriverà sul campo da sud-ovest, con conseguente circuito di traffico sx per la 16. Volendo si può scollinare la Serra più a nord (diciamo all'altezza del ripetitore TV), così da entrare in base dx per la 16 (quando sono andato io in real ci hanno fatto fare così). Come ultima soluzione potete mettere come punto di riporto BIELLA, scollinando sopra Andrate. Quindi presumibilmente arriverete in lungo finale per la 16. (Cummenda correggimi se sbaglio). Logicamente dipende tutto dal traffico in zona... ma visto che su IVAO non c'è mai nessuno...

-------------------------------------------

LIMW - LIMA
CHATILLON / IVREA / CHIVASSO / VOLPIANO / FIANO / CASELLETTE

-------------------------------------------

LILE -LILI

CENTRALE NUCLEARE TRINO (*)

* Questa rotta è ideale solo se c'è buona visibilità. Con poca visibilità è consigliabile dirigersi su VIVERONE e seguire l'autostrada fino a VERCELLI passando per SANTIA' (facendo attenzione a non confondersi con la A4 Torino Milano). Per trovare Vercelli è consigliabile sintonizzare l'adf sull'NDB privato del campo su 498 KHz.

------------------------------------------------------

LILE - LILN

ROMAGNANO / ANGERA / CALCINATE DEL PESCE (*)

* Per arrivare su Romagnano ci si può aiutare con l'adf (freq 337 KHz). Superato Romagnano si "costeggia a nord il CTR di Malpensa, tutto ad un'altitudine di 1000 ft agl.

... in seguito altri piani


PS Real pilots correggete gli errori.. es per andare a LILN fate davvero così?
Diego Ardissone
P3D v3.4 | FSX:SE

Avatar utente
Il Cummenda
Messaggi: 197
Iscritto il: venerdì 11 febbraio 2005, 15:28

Messaggio da Il Cummenda » venerdì 30 giugno 2006, 12:24

LIMW - LIMA
CHATILLON / IVREA / CHIVASSO / VOLPIANO / FIANO / CASELLETTE
Un bel turistico ma che implica l'attraversamento di CASELLE con relativo ingresso nella CTR. E' più semplice seguire la rotta pedemontana a 2500 Ft. QNH. Usciti dalla valle puntare Cuorgnè e proseguire a ridosso delle montagne per FIANO, CASELLETTE e RIVOLI SUD. Qui si entra nel circuito anomalo di traffico di LIMA Aeritalia con HDG 090° sorvolando i prati fra C.so Francia e C.so Allamano iniziando a scendere a 1700 Ft. per la virata base che corrisponde al crocevia ferroviario di Grugliasco (nella realtà il basso fabbricato giallo IKEA a fianco delle GRU). Da li 020° in discesa per 1500 Ft e virata in finale lasciando a dx la torre dell'acquedotto di c.so Brunelleschi (in zona noi da bambini lo chiamavamo il Fungo della Giustina perchè era sorto a ridosso della nota fabbrica di cioccolato per le FFAA). Facendo attenzione a non sradicare le antenne della cascina si punta il pettine sulla soglia spostata della 28R e raggiunti i 10 mt dal suolo si tira finalmente un sospiro di sollievo, dopo che si rimane in apnea da Grugliasco in poi consapevoli che qualsiasi cosa possa succedere nel settore della base non hai nessuna possibilità di arrivare al campo.
LILE -LILI
CENTRALE NUCLEARE TRINO (*)
Non è possibile sorvolare TRINO, specialmente la centrale perchè è dichiarata Proibited Area. Per andare veramente a vista a VERCELLI dopo il decollo proseguire per SANTHIA' e virare mantenendo ferrovia a sx ed autostrada a dx. Esse convergeranno proprio a VERCELLI con il campo in vista a sud della zona ospedale.

Se vuoi invece cimentarti in un semplice strumentale sintonizza la NAV1 sul VOR di Voghera intercettando la radiale 310 proseguendo fino ad avere il campo in vista per un lungo finale 09.
PS Real pilots correggete gli errori.. es per andare a LILN fate davvero così?
Si magari allenadosi anche ad intercetare un QDM su RMG e proseguendo per ARONA sorvolando la statua del SanCarlone (e stata inserita nello scenario del VVT) per costeggiare il lago aggirando la piccola centrale sperimentale di ISPRA (altra Proibited Area).

Poi sul Lago di Varese si sale a 2500 Ft. sulla verticale di Calcinate senza invadere il circuito alianti e si prosegue sulla radiale del VOR di Saronno. Se non ci sono situazioni particolari di vento ti autorizzano quasi sempre il diretto sulla 18 oppure il sottovento sx 36.
Guido (Il Cummenda)
www.atovirtual.it

ardix
Forum Admin
Messaggi: 1449
Iscritto il: domenica 2 maggio 2004, 23:01
Località: LILE

Messaggio da ardix » venerdì 30 giugno 2006, 13:15

Grande Cummenda mi hai chirito un po di roba... cmq riguardo le quote di LILE-LILN mica sono scritte da qualche parte i 2500 ft vero?? Non è un obbligo... (ho capito che si va dispari...)
Diego Ardissone
P3D v3.4 | FSX:SE

Avatar utente
renato
Forum Admin
Messaggi: 1510
Iscritto il: giovedì 6 maggio 2004, 16:39
Località: Rivoli (TO)

Messaggio da renato » venerdì 30 giugno 2006, 13:35

Il Cummenda ha scritto: Un bel turistico ma che implica l'attraversamento di CASELLE con relativo ingresso nella CTR. E' più semplice seguire la rotta pedemontana a 2500 Ft. QNH. Usciti dalla valle puntare Cuorgnè e proseguire a ridosso delle montagne per FIANO, CASELLETTE e RIVOLI SUD. Qui si entra nel circuito anomalo di traffico di LIMA Aeritalia con HDG 090° sorvolando i prati fra C.so Francia e C.so Allamano iniziando a scendere a 1700 Ft. per la virata base che corrisponde al crocevia ferroviario di Grugliasco (nella realtà il basso fabbricato giallo IKEA a fianco delle GRU). Da li 020° in discesa per 1500 Ft e virata in finale lasciando a dx la torre dell'acquedotto di c.so Brunelleschi (in zona noi da bambini lo chiamavamo il Fungo della Giustina perchè era sorto a ridosso della nota fabbrica di cioccolato per le FFAA). Facendo attenzione a non sradicare le antenne della cascina si punta il pettine sulla soglia spostata della 28R e raggiunti i 10 mt dal suolo si tira finalmente un sospiro di sollievo, dopo che si rimane in apnea da Grugliasco in poi consapevoli che qualsiasi cosa possa succedere nel settore della base non hai nessuna possibilità di arrivare al campo.
Confermo ed approvo, dato che casa mia è proprio a Rivoli Sud !!!!
Renato
Volo Virtuale Torino
Immagine

ardix
Forum Admin
Messaggi: 1449
Iscritto il: domenica 2 maggio 2004, 23:01
Località: LILE

Messaggio da ardix » venerdì 30 giugno 2006, 14:13

io non ci sto più capendo niente con sti livelli di volo semicircolari... se stai sotto i 3000 ft agl te ne freghi e vai come vuoi vero?? (alla fine nn so se sia più difficile il vfr o l'ifr...)
Diego Ardissone
P3D v3.4 | FSX:SE

Avatar utente
renato
Forum Admin
Messaggi: 1510
Iscritto il: giovedì 6 maggio 2004, 16:39
Località: Rivoli (TO)

Messaggio da renato » venerdì 30 giugno 2006, 14:18

ardix89 ha scritto:io non ci sto più capendo niente con sti livelli di volo semicircolari... se stai sotto i 3000 ft agl te ne freghi e vai come vuoi vero?? (alla fine nn so se sia più difficile il vfr o l'ifr...)
Beh non è proprio così. Le quote VFR sono riportate su apposite carte, o indicate nelle carte aeroportuali. Poi ci sono le zone in cui non ci sono limiti di quota o di heading. Ma in Italia sono molto, molto limitate.
Forse hai ragione è + facile volare IFR :lol: :lol:

Ciao
Renato
Volo Virtuale Torino
Immagine

Avatar utente
Il Cummenda
Messaggi: 197
Iscritto il: venerdì 11 febbraio 2005, 15:28

Messaggio da Il Cummenda » venerdì 30 giugno 2006, 14:48

Grande Cummenda mi hai chirito un po di roba... cmq riguardo le quote di LILE-LILN mica sono scritte da qualche parte i 2500 ft vero?? Non è un obbligo... (ho capito che si va dispari...)
Tutto il territorio e suddiviso in spazi aerei verticali da A a G e sono genericamente considerati VFR finchè si mantiene il contato visivo con il suolo.

In uno spazio di classe G le regole delle minime, se non ricordo male, sono 1000 ft. GND con ostacoli a distanza non inferiore 600 mt con almeno 1500 Mt. di visibilità orizzontale.

A quote più elevate la distanza diventa di 5000 Mt. orizzontali fuori dalle nubi e sempre con contato visivo al suolo.

Fuori da questi parametri diventa IMC (Istrumental Metereological Condition) alle quali devi essere abilitato. Trovandoti in questa situazione con solo il brevetto PPL effettui una virata di 180° e torni indietro ....

Purtroppo in Italia rimangono poche zone di classe G perciò secondo le regole VFR (Visual Fly Rules) la quota non deve superare le minime stabilite dalle svariate CTR e dalle TMA chiaramente segnalate sulle carte che ogni pilota dovrebbe avere a bordo. Inoltre esistono minime AGL (About Ground Level) determinate da particolari orografie del terreno alla quale sono sempre valide in deroga gli obblighi di quota minima di sicurezza che, durante un sorvolo di un centro abitato, deve consentire un allontanamento in caso di piantata mortore. Inoltre bisogna fare la gimcana fra zone P, R e D (dove P sta naturalmente per Proibited, R significa Restricted e D Dangerous).

Per questo sono pubblicate le rotte VFR specifice per gli avvicinamenti nella CTR di Caselle, quella di Cuneo Levaldigi e le tratte per Albenga nella Valle Bormida in direzione di Vado Ligure.

Per non parlare poi della CTR Militare di Piacenza o della fetta libera nel mezzo di Malpensa e Linate per raggiungere Saronno e proseguire per Venegono ....

E' una vita difficile .... :cry:
Guido (Il Cummenda)
www.atovirtual.it

ardix
Forum Admin
Messaggi: 1449
Iscritto il: domenica 2 maggio 2004, 23:01
Località: LILE

Messaggio da ardix » venerdì 30 giugno 2006, 18:46

eh si.. grazie per lo spiegone... cmq AGL non è ABOVE ground level???
Diego Ardissone
P3D v3.4 | FSX:SE

ardix
Forum Admin
Messaggi: 1449
Iscritto il: domenica 2 maggio 2004, 23:01
Località: LILE

Messaggio da ardix » venerdì 30 giugno 2006, 18:50

renato ha scritto: Beh non è proprio così. Le quote VFR sono riportate su apposite carte, o indicate nelle carte aeroportuali. Poi ci sono le zone in cui non ci sono limiti di quota o di heading. Ma in Italia sono molto, molto limitate.
Forse hai ragione è + facile volare IFR :lol: :lol:

Ciao
Si ho capito... logico che devi guardare le minime e in che area ti trovi... ma non sei costretto a tenere una quota precisa.... (cmq io ho la JEPPESEN VFR CHART LI-1)
Diego Ardissone
P3D v3.4 | FSX:SE

Avatar utente
renato
Forum Admin
Messaggi: 1510
Iscritto il: giovedì 6 maggio 2004, 16:39
Località: Rivoli (TO)

Messaggio da renato » venerdì 30 giugno 2006, 20:25

ardix89 ha scritto: Si ho capito... logico che devi guardare le minime e in che area ti trovi... ma non sei costretto a tenere una quota precisa.... (cmq io ho la JEPPESEN VFR CHART LI-1)
Basta nn superare la quota max.

Ciao
Renato
Volo Virtuale Torino
Immagine

ardix
Forum Admin
Messaggi: 1449
Iscritto il: domenica 2 maggio 2004, 23:01
Località: LILE

Messaggio da ardix » sabato 1 luglio 2006, 12:00

ok grazie
Diego Ardissone
P3D v3.4 | FSX:SE

ardix
Forum Admin
Messaggi: 1449
Iscritto il: domenica 2 maggio 2004, 23:01
Località: LILE

Messaggio da ardix » martedì 19 settembre 2006, 23:31

Ecco un altro volo molto bello... (l'ho fatto ieri con fede su ivao). Si volerà molto in montagna... quindi consiglio un aereo performante (noi abbiamo il SF260 della Realair).
Partiamo da Torino Aeritalia, decollo 28R e salita 1000 ft agl per alpignano, poi via per fiano e cuorgne' (salendo di quota... noi siamo andati a 3000 ft... lo so che non ho seguito la regola dei livelli ecc :roll: ). Passiamo la val Chiusella e poco dopo ci ritroviamo sulla verticale di Montalto Dora (nord-ovest di Ivrea)... Continuiamo a salire e entriamo in Valle d'Aosta. uaohhh il panorama è sempre più bello e le montagne sono sempre più alte :D . Superiamo St Vincent e passiamo su Aosta ormai a 7000 ft, ma si deve salire ancora... per i 10000 ft almeno. Arriviamo su Courmayeur e ci "imbuchiamo" nella Val Veny (a sinistra del Monte Bianco)... approfittiamo di un passo naturale e finalmente siamo in Francia, precisamente Alta Savoia! Iniziamo la discesa e il panorama davanti a noi è bellissimo.. piccoli paesini di montagna... rilievi più addolciti e sullo sfondo il maestoso Monte Bianco! Ma è ora di una sosta! mmm... allora: l'abilitazione di pilota di montagna ce l'abbiamo, quindi decidiamo di andare al vicino altiporto di Megeve! Ci ricordiamo che in finale li non si riattacca (pena spiaccicarsi sulla montagna)!!! :shock: Quindi facciamo tutto con la massima precisione (cosa non facile con l'sf...) e atterriamo sul pistino di 600 metri con pendenza media del 7%...

In seguito aggiungo l'altra parte del volo... cmq per la cronaca abbiamo usato i bellissimi scenari payware LLH PRODUCTS (se amate i GEORENDER amerete anche questi... sono bellissimi! Ne parlerò in un altro topic... cmq il link del sito è: http://www.llhinfo.com/hom_en.html).
Come extra metterò anche varie foto del volo!

STAY TUNED


(ahh in sto periodo vvt sembra morto.. su ragazzi scrivete qualcosa! :) )
Diego Ardissone
P3D v3.4 | FSX:SE

ardix
Forum Admin
Messaggi: 1449
Iscritto il: domenica 2 maggio 2004, 23:01
Località: LILE

Messaggio da ardix » giovedì 21 settembre 2006, 16:42

Continuazione... seguiamo un po le valli (per una bella tratta coperte dallo scenario LLH) e andiamo ad Albertville (LFKA), seguiamo le tipiche pareti rocciose ed arriviamo vicino a Chambery. Infine torniamo indietro e risaliamo un'altra valle per la destinazione finale dell'altiporto di Courchevel... spettacolo!!!

tra poco pubblicherò uno zip con le foto che ho fatto.. sono circa 5 MB
Diego Ardissone
P3D v3.4 | FSX:SE

ardix
Forum Admin
Messaggi: 1449
Iscritto il: domenica 2 maggio 2004, 23:01
Località: LILE

Messaggio da ardix » giovedì 21 settembre 2006, 17:11

Diego Ardissone
P3D v3.4 | FSX:SE

Rispondi